Pagine

martedì 4 novembre 2014

Lavoro Futuro? Meglio Dipendente o Imprenditore-PIVA?

Quale futuro per queste tipologie di lavoro?
Conoscere la tipologia di lavoro che assicurerà maggiore successo e soddisfazione e dove converrà inserirsi.

Corsi Online per Tutti ha analizzato le prospettive per 2 diverse tipologie di lavoro a valle dei cambiamenti di questi anni. Abbiamo provato a tracciare delle ipotesi sulla base di quanto sta emergendo ormai da tempo.
Dicci cosa ne pensi e invita i tuoi amici a iscriversi e commentare.

IL DIPENDENTE
Grande Azienda: sempre meno soddisfazioni come crescita e come salario. Tanta trafila per "sperare" di essere assunti (concorsi, stage). Poca crescita di carriera - ormai un dirigente fa quello che faceva un direttore anni fa, un impiegato fa quello che faceva un dirigente e cosi viaLe grandi aziende che rimangono in Italia competono sempre più riducendo il costo del lavoro - diritti e salari - piuttosto che innovando il prodotto o il modo di lavorare.
Molto alto il rischio di perdere questo posto ritenuto sicuro (ristrutturazioni, esuberi, delocalizzazioni, riduzioni di sedi). Sarà poi difficile ricollocarti man mano che maturi anni di anzianità e/o livelli. La preparazione che dà una grande azienda (privata o pubblica) è spesso fine a se stessa.
Sul fronte della sfera privata ormai i sacrifici in termini di orari e mobilità sono paragonabili ai lavori imprenditoriali nonostante il 90% delle grandi aziende dichiari di voler migliorare la qualità della vita ai dipendenti e dare maggiore flessibilità.




Piccole Realtà: per noi le piccole realtà potrebbero invece risultare molto più interessanti e se scelte bene potrebbero rivelarsi la vera scommessa per un giovane in cerca di lavoro.
Offrono maggiore possibilità di esperienza e di crescita dettata dal fatto che il numero ridotto di persone porta a maggiore coinvolgimento su tanti aspetti e meno burocrazia interna. Questo aiuta in caso ci si dovesse ricollocare presso altre realtà. La paura di perdere il lavoro per minori tutele (leggasi art. 18) è falsa vista la riforma Fornero ormai in atto da qualche anno.



L'IMPRENDITORE - PIVA
Digitale/Nuove Tecnologie: per noi sarà la figura più diffusa nei prossimi anni e potrà disporre di servizi a supporto (spazi coworking, siti di offerta di pacchetti di lavoro, ...). La costituzione di team di lavoro operanti sempre più in remoto renderà queste figure chiave. Occorrerà sapersi destreggiare nella creazione di una conoscenza propria, continua e che appassioni veramente. Occorrerà formarsi da soli, imparare a organizzarsi e sapersi vendere. Già oggi pullulano siti per cercare freelance (www.elance.com) e per pubblicare pacchetti di lavoro da fare. Le tecnologie digitali inoltre offrono ancora possibilità di ingresso facili (un pc, una connessione a Internet, delle conoscenze informatiche). Percorso obbligato per i laureati in discipline tecniche (ingegneria, informatica, telecomunicazioni, ...).


Settori Tradizionali:  un dato su tutti: "sempre più giovani e laureati sono interessati al mondo dell'agricoltura e lo fanno con un approccio innovativo". In un mondo che migliora come tecnologia e formazione, si può entrare dappertutto e fare le cose meglio e in modo diverso. Il settore tradizionale rispetto alle tecnologie web ha necessità di maggiori risorse finanziarie e presenza sul posto.


Commenta e se lo trovi utile condividilo. Grazie

Nessun commento:

Posta un commento